Teneva un furetto chiuso nel bagagliaio in pessime condizioni, denunciato

L'animale era in una scatola di legno senza cibo né acqua. L'uomo è stato fermato dalla polizia nell'area dell'Oasi del Simeto

Durante i controlli della polizia nell'area dell'Oasi del Simeto sono state fermate tre persone. Gli agenti, attirati dai rumori provenienti dalla loro auto parcheggiata a breve distanza, hanno chiesto al proprietario di aprire il portabagagli. E' stata trovata una piccola cassetta di legno con dentro un furetto. Considerato il forte caldo e la circostanza che l’animale sembrava essere senza acqua né cibo già da tempo, il proprietario del furetto è stato indagato per detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura tali da creargli gravi sofferenze.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento