L'associazione Agosta contro i furti di agrumi nel catanese

L’associazione nazionale antimafia Alfredo Agosta invita i produttori e i commercianti a contattarli per denunciare i furti

I produttori di arance catanesi continuano ad essere bersaglio dei ladri con strutture vandalizzate e recinzioni distrutte. A più di un anno dalla sottoscrizione del protocollo di intesa con la Prefettura di Catania, siglato lo scorso 22 febbraio tra i rappresenti del Governo, le forze dell’ordine e le associazioni rappresentative degli agricoltori, nulla è cambiato.

L’allarme sulla situazione dei continui furti di agrumi nelle aziende agricole del catanese è stato lanciato in passato da diverse organizzazioni di categoria. Oggi ad intervenire e a prendere una posizione di denuncia sulle dimensioni del fenomeno è l’associazione nazionale antimafia Alfredo Agosta, che invita i produttori e i commercianti a contattarli per denunciare i furti inviando una mail info@associazionealfredoagosta.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

  • Coronavirus, registrate complicanze neurologiche nei bambini coinvolti

Torna su
CataniaToday è in caricamento