rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Borgo / Via Matteo Renato Imbriani

A Catania chi possiede un'auto vive nel terrore: raffica di furti di fanali e sportelli

Oltre ai "consueti" furti dei mezzi negli ultimi mesi è in costante aumento la percentuale di sottrazioni di sportelli e fanali. Avere un mezzo in città vuol dire vivere nel costante pericolo di essere depredato

A Catania lasciare un'auto all'aperto o nel parcheggio di un supermercato vuol dire rischiare o di non trovarla più o di non trovare parte delle sue componenti, come sportelli o fanali. Nella foto allegata all'articolo si vede l'ennesimo e recente colpo effettuato in nottata in via Imbriani ai danni di una utilitaria Citroen: i ladri hanno prima spaccato un finestrino e poi hanno sottrato il coprimotore. Una "bella" sorpresa per l'ignaro proprietario che, di certo, in città è in buona compagnia.

Sono tantissimi i cittadini a segnalare al nostro giornale e alle tante pagine social nate per denunciare le criticità quotidiane (come "Catania merita di più" o "Inciviltà a Catania") l'escalation di furti. La cronaca racconta di furti in pieno giorno, di fanali sottratti per essere rivenduti online, di catalizzatori smontati con perizia e di sportelli rubati su "commissione". Oltre gli ormai classici furti di pneumatici o dell'intera auto. 

Che fare? Di certo non si può mettere un agente di polizia o un carabiniere ad ogni angolo della città. Eppure il fenomeno va fermato perché appare in un'ascesa incontrollabile danneggiando per centinaia se non migliaia di euro ogni cittadino che subisce un furto ma recando anche un danno incredibile all'immagine di una città che, dopo due anni di pandemia, prova a risollevare la sua economia attraverso il turismo. Ma se all'ignaro visitatore che noleggia un'auto rubano sportelli e fanali di certo non si tratta di un bel biglietto da visita.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Catania chi possiede un'auto vive nel terrore: raffica di furti di fanali e sportelli

CataniaToday è in caricamento