Santa Venerina, due ladri d'auto presi con le mani nel sacco

Avevano con loro numerosi attrezzi da scasso, delle chiavi adulterine e 5 centraline elettroniche utilizzate per i furti d’auto

Due 36enni sono stati presi a Santa Venerina finendo in carcere per il furto di una Fiat Panda. I carabinieri li hanno acciuffati in via Stabilimenti mentre guidavano la vettura, risultata rubata a Misterbianco appena due giorni fa ed una Fiat 500, rubata poco prima in paese.

Inoltre i militari, perquisendo le auto, hanno sequestrato numerosi attrezzi da scasso, delle chiavi adulterine e 5 centraline elettroniche utilizzate per i furti d’auto. Le due auto sono state restituite ai legittimi proprietari mentre tutto il materiale rinvenuto è stato posto sotto sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento