Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca Ognina / Via Porto Ulisse

Furti al Porto: autotrasportatori chiedono maggiori controlli

Gli autotrasportatori chiedono maggiori controlli al transito nell'area portuale di Catania. Nonostante, infatti, si stia provvedendo a installare un sistema di videosorveglianza, continuano i furti dei semirimorchi

Gli autotrasportatori catanesi chiedono maggiori controlli al transito nell'area portuale. Nonostante, infatti, si stia provvedendo a installare un sistema di videosorveglianza, continuano i furti dei semirimorchi parcheggiati in attesa di un imbarco sui traghetti.

Ecco che gli autotrasportatori siciliani tornano a denunciare la scarsa sicurezza del porto di Catania. I provvedimenti presi dall'Autorità Portuale (come i doppi varchi all'ingresso Dusmet ed un sistema di videosorveglianza), non bastano.

"Nel porto di Catania - ha dichiarato il presidente della Fai siciliana, Giovanni Agrillo - si confondono senza distinzione di flussi numerose attività, dalle autostrade del mare ai turisti che s'imbarcano nei traghetti, dalla pesca alle crociere, dai militari ai ristoranti. Questa situazione rende difficile il controllo dei semirimorchi che sono in attesa di salire sulle navi o che sono sbarcati e attendono il recupero. Rileviamo anche l'indifferenza delle compagnie marittime, che non si curano di questo problema, come se non le riguardasse".

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti al Porto: autotrasportatori chiedono maggiori controlli

CataniaToday è in caricamento