menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La sede di Acoset

La sede di Acoset

Fioccano le denunce ad Adrano per allaccio abusivo alla rete idrica

In questi casi è prevista la pena della reclusione da 2 a sei anni e il pagamento della multa da 927 a 1.500 euro

Nell’ambito delle operazioni finalizzate al contrasto di ogni forma di illegalità diffusa ad Adrano, gli agenti hanno denunciato in stato di libertà una donna per furto aggravato di acqua ai danni della società Acoset di Catania. Il personale del commissariato aveva individuato e accertato delle irregolarità riguardanti la fornitura di acqua pubblica presso uno stabile delle case popolari di viale E. De Filippo, motivo per cui erano state denunciate, nelle scorse settimane, sei persone che avevano allacciato abusivamente il proprio impianto alla rete idrica, evadendo in tal modo ogni pagamento del canone a discapito della società erogatrice. Dopo aver eseguito altri controlli, gli operatori hanno identificato un’ulteriore responsabile, una donna di anni 35 che pertanto è stata denunciata per furto aggravato di acqua. In questi casi è prevista la pena della reclusione da 2 a sei anni e il pagamento della multa da 927 a 1.500 euro. Del fatto risponde non solo chi ha materialmente commesso l’allaccio abusivo, ma anche chi, più semplicemente, ne ha tratto profitto come è stato accertato dagli agenti di polizia del Commissariato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Probiotici: cosa sono e perchè fanno bene

social

Covid-19 e meteo: come le temperature agiscono sul virus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento