Ladri di arance colti sul fatto con 150 chili razziati in un fondo agricolo

Avevano pensato bene di rifornirsi a costo zero di arance che poi, avrebbero rivenduto agli angoli delle strade abusivamente

I carabinieri di Palagonia hanno arrestato con le mani nel sacco il 28enne Giuseppe Bonsignore ed il 20enne Samuele Pozzo, entrambi del posto. I militari impegnati in un controllo del territorio, hanno notato i due che, a bordo della loro Fiat Panda, si erano introdotti in un’area di pertinenza comunale tra le vie Indipendenza e Mascagni. Avevano pensato bene di rifornirsi a costo zero di arance che poi, avrebbero rivenduto agli angoli delle strade abusivamente. Sulla loro autovettura c'erano circa 150 chili di frutta e non hanno saputo fornire alcuna spiegazione in merito al possesso degli agrumi e della relativa violazione d’accesso. Le arance sono state consegnate ad un rappresentante del comune, legittimo proprietario del bene, mentre i due uomini sono stati posti agli arresti domiciliari in attesa di giudizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento