Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Mineo, razziano 600 chili di arance: in manette due ladri

I militari, perquisendo il veicolo, hanno rinvenuto e sequestrato le attrezzature utilizzate per l’esecuzione del furto, tra cui 82 chiavi alterate

I carabinieri hanno arrestato i catanesi Giuseppe Molino (classe '89) e Salvatore Tirri (classe '80), poiché ritenuti responsabili di furto aggravato in concorso. La scorsa notte, lungo la strada statale 385, i carabinieri hanno fermato i due malviventi a bordo di una Lancia Lybra carica di arance (600 Kg), poco prima rubate in un fondo agricolo di contrada Le Marre, nel territorio di Mineo.

I militari, perquisendo il veicolo, hanno rinvenuto e sequestrato le attrezzature utilizzate per l’esecuzione del furto, tra cui 82 chiavi alterate, utilizzate nella circostanza per l’apertura dei catenacci di sicurezza posti al cancello d’ingresso della proprietà. La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario, mentre gli arrestati, assolte le formalità di rito, sono stati associati al carcere di Caltagirone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mineo, razziano 600 chili di arance: in manette due ladri

CataniaToday è in caricamento