Cronaca

Furto con cavallo di ritorno, arrestato estortore mentre restituiva auto

Gi agenti della questura di Catania hanno arrestato per estorsione e ricettazione un pregiudicato, beccato il flagrante mentre si accingeva a restituire un'auto rubata al legittimo proprietario cui aveva chiesto 200 euro come 'cavallo di ritorno'

Gi agenti della questura di Catania hanno arrestato per estorsione e ricettazione P.G. (cl. 1974), beccato il flagrante mentre si accingeva a restituire un'auto rubata al legittimo proprietario.  A seguito di segnalazione giunta su linea 113 da parte di una ditta di sistemi di antifurto satellitari veniva rintracciata in via Fanti d’Italia una Fiat “Panda” che era stata poco prima rubata nei pressi dell’Ospedale Garibaldi di Nesima.

Sul posto i poliziotti, con loro grande sorpresa, costatavano la presenza del proprietario del mezzo rubato in compagnia di un altro individuo, identificato poi per il predetto Piccolini. Quest’ultimo, seduto all’interno dell’auto, stava tentando di metterla in moto armeggiando con il cilindro d’avviamento che risultava essere stato manomesso.

Si veniva a conoscenza che il proprietario per ritornare in possesso dell’autovettura era stato costretto a sottostare alla c.d. formula del cavallo del ritorno, pagando al Piccolini la somma di 200 euro. Alla luce di quanto sopra, P.G. veniva tratto in arresto per estorsione e ricettazione e collocato agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto con cavallo di ritorno, arrestato estortore mentre restituiva auto

CataniaToday è in caricamento