Rubano un'auto di lusso portando con loro cani ed armi: presi tre svizzeri

Una vicenda dai contorni ancora da chiarire quella che vede protagonisti tre cittadini di nazionalità svizzera

I carabinieri di Giarre e della Stazione di Fiumefreddo di Sicilia, hanno arrestato lo svizzero Maurizio Cocciloi di 49 anni, il bulgaro Vikiov Valentin Tzevetanov di 52 ed il macedone Useini Sani di 29, tutti residenti in Svizzera, per furto aggravato in concorso, porto abusivo di armi da fuoco, possesso ingiustificato di chiavi alterate e porto di oggetti atti ad offendere.

La vicenda che li vede protagonisti di questo insolito furto ha giarre come teatro d'azione. Un uomo aveva acquistato in leasing una costosa Mercedes classe A Amg. Per sopraggiunti problemi di carattere economico si è trovato impossibilitato ad onorare l’impegno di pagamento e, pertanto, ha comunica ufficialmente la propria disponibilità alla restituzione dell’autovettura. Sin qui, si direbbe, una storia come tante se non fosse per il fatto che una sera la figlia dell’acquirente ha avvertito i carabinieri e il padre dell’avvenuto furto dell’autovettura da parte di tre individui che, dopo aver scassinato la porta del loro garage a Macchia di Giarre, se ne erano impadroniti fuggendo immediatamente dopo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' quindi scattata un’immediata ricerca terminata in via Finocchiaro Aprile di Giarre, dove l’equipaggio di una gazzella ha fermato i tre ladri, o presunti tali. I tre hanno infatti dichiarato ai militari di essere stati incaricati dalla società di leasing, proprietaria della preziosa autovettura, di procedere al suo recupero. I militari, procedendo alla perquisizione personale dei tre e del furgone con il quale effettuavano i loro spostamenti, un Volkswagen T6, hanno sequestrato una pistola Glock 42 calibro 9 con cinque cartucce nel serbatoio, tre coltelli a serramanico, 4 mazze, 1 grimaldello, due sacche a pompa utilizzate per divaricare gli sportelli delle auto consentendone l’apertura e due cani di cui uno di grossa taglia. I militari, dopo aver dato in affidamento i cani al canile comunale e restituita l’autovettura al denunciante, hanno condotto i tre nel carcere catanese di Piazza Lanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, nel mirino i "fedeli collaboratori" del clan Santapaola-Ercolano: 21 arresti

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • "Iddu" e "idda": il terrore di Giarre e Riposto, stroncata dai carabinieri la cupola di La Motta

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

  • Droga e mafia, altri 4 arresti nell’ambito dell’operazione "Overtrade"

  • Covid, bonus matrimonio: governo Musumeci stanzia oltre 3 milioni di euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento