menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Catania, la bici rubata al rider: "Non posso più lavorare"

Vincenzo Grasso, studente, arrotondava facendo consegne a domicilio ma ha subito il furto del suo mezzo a due ruote. Lancia un appello affinché possa ritrovare la bicicletta

"Avevo comprato questa bici con tanti sacrifici ed era il mio unico mezzo per poter lavorare. Adesso non ce l'ho più e non so come fare". C'è amarezza nelle parole del giovane Vincenzo Grasso, uno studente universitario che per arrontondare ed evitare di gravare sulla famiglia effettuava consegne a domicilio per una nota piattaforma online.

Il furto è avvenuto nei pressi di una residenza universitaria di via Monsignor Ventimiglia nella tarda mattinata di sabato 6 marzo. "Il mio lavoro - prosegue lo studente - era un'ottima soluzione per andare avanti e per conciliare i ritmi dello studio e quelli dell'impiego. Ora non posso lavorare e i sacrifici fatti per acquistare la bici sono andati in fumo".

Da qui l'appello per poter ritrovare il mezzo e poter ritornare così a svolgere le consegne di cibo a domicilio, un appiglio per molti in questo periodo di forte crisi economica. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bustine di gel di silice - Ecco a cosa servono

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento