Cronaca

Furto nella casa del Volontariato di Librino, Carnazzo: "Le nostre attività non si fermano"

Rubati materiale informatico, audio e video, attrezzature sanitarie e altro materiale utilizzato dalle associazioni nella realizzazione delle tante attività, servizi ed eventi svolti nel quartiere

Furto nella casa del volontariato del Csve e dentro la sede della Misericordia di Librino. E' accaduto questa mattina. Rubati materiale informatico, audio e video, attrezzature sanitarie e altro materiale utilizzato dalle associazioni nella realizzazione delle tante attività, servizi ed eventi svolti nel quartiere. "Forzata una piccola grata sul tetto, i ladri sono penetrati all’interno degli uffici agendo indisturbati", spiegano i volontari. La struttura, presente al viale Castagnola, è da anni un sicuro punto di riferimento per le associazioni del quartiere, per i giovani, le famiglie e gli anziani della popolosa comunità che si raccoglie anche nell'adiacente Parrocchia “Resurrezione del Signore”. “È un doloroso colpo al lavoro quotidiano dei nostri volontari, ma principalmente un danno a tutte le famiglie, i giovani e gli anziani di Librino, che da anni proprio nella Casa del Volontariato trovano un punto di riferimento forte, stabile e credibile - così dichiara Santo Carnazzo, storico volontario della Misericordia di Librino e consigliere del Centro di Servizio per il Volontariato Etneo - Le nostre attività non si fermano, continuano con la stessa volontà di sempre e con l’obiettivo chiaro e concreto di essere un presidio di legalità e un reale motore di sviluppo del territorio. Il nostro impegno permane, quale testimone quotidiano del ruolo essenziale del volontariato nella nostra terra”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto nella casa del Volontariato di Librino, Carnazzo: "Le nostre attività non si fermano"

CataniaToday è in caricamento