Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Acireale, rubato un quadro votivo dall'edicola delle "Chiazzette"

Si tratta di una copia dell'originale, quadro a sua volta rubato tempo fa: il gesto sacrilego è stato stigmatizzato dall'amministrazione comunale

L’edicola votiva sita all’ingresso delle “Chiazzette” è stata forzata e depredata del quadro raffigurante la Madonna con il Bambino e di un vaso. Il dipinto trafugato è soltanto una copia dell’originale, un tempo custodito nella vicina chiesa del Suffragio. Anche questo è stato purtoppo rubato, tempo fa. Sul luogo dell’accaduto si sono recati l’assessore alla polizia municipale, Francesco Coco ed il consigliere comunale Sebastiano Spadaro, i quali hanno stigmatizzato l’accaduto. “L’esiguo valore del furto – hanno affermato all’unisono – non fa diminuire lo sdegno nei confronti dei protagonisti del gesto che si commenta da sé. E’ davvero triste assistere ad episodi di questo genere che, purtroppo, sono il segno di tempi che coincidono con un imbarbarimento dei costumi e, purtroppo, non costituiscono un buon presagio per il futuro. L’edicola votiva presa di mira è un simbolo che, grazie alla famiglia Continella ed al Lions, è stata restituita al suo splendore un quarto di secolo fa. Vederla danneggiata e violata a questo modo fa male al cuore e non solo a quanti hanno fede”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acireale, rubato un quadro votivo dall'edicola delle "Chiazzette"

CataniaToday è in caricamento