Furto di energia elettrica: tre arresti

I carabinieri di Palagonia hanno scoperto gli allacci abusivi quantificando un danno stimato in 20 mila euro

I carabinieri di Palagonia hanno arrestato un tunisino di 42 anni, la moglie coetanea di origini ucraine, e un palagonese di anni 50, ritenuti responsabili di furto aggravato in concorso. Grazie anche alla collaborazione dei tecnici dell’Enel, i militari hanno potuto accertare come gli odierni arrestati, abitanti nei diversi piani del medesimo stabile, fruissero da tempo illegalmente di energia elettrica tramite allaccio diretto alla rete elettrica pubblica, per un danno stimato complessivo di circa 20 mila euro. Gli arrestati, assolte le formalità di rito, sono stati relegati agli arresti domiciliari, mentre il personale dell’ente erogante il servizio ha provveduto a ripristinare i collegamenti originari dei contatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento