Furto di rame, ritrovati in campagna 200 chili di cavi rubati

I carabinieri della compagnia di Caltagirone hanno ritrovato parte della refurtiva in contrada Sciri del comune di Mazzarrone

Lo scorso 28 febbraio personale dell’Enel aveva denunciato ai carabinieri il furto di circa 500 chilolgrammi di cavi elettrici, avvenuto in contrada Bongiovanni della frazione Granieri a Caltagirone. I carabinieri della compagnia di Caltagirone, in campo tutte le stazioni territoriali dipendenti, hanno intensificato i servizi preventivi e repressivi, riuscendo ieri pomeriggio a ritrovare in contrada Sciri del comune di Mazzarrone, parte della refurtiva opportunamente occultata tra la vegetazione, equivalente ad oltre 200 chili di cavi in rame dello spessore di 25 millimetri. I cavi sono stati restituiti al personale dell’Enel (e-distribuzione).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza regionale sul Coronavirus: obbligo di mascherina e più controlli

  • Carabiniere preso a calci e pugni ad un posto di blocco da un 39enne

  • Coronavirus, casi positivi al Cutelli e alla Livio Tempesta: studenti e personale in quarantena

  • Incidente in Tangenziale, traffico in tilt: un ferito grave

  • Coronavirus, un positivo sul volo Milano-Catania: appello dell'Asp ai passeggeri

  • Operazione antidroga, sequestrati 1.300 chili di marijuana: 6 arresti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento