Due fucili subacquei rubati da un'auto ferma dal benzinaio

Grazie al sistema di videosorveglianza ed altri elementi acquisiti dagli investigatori, è stato possibile identificare il malfattore e denunciarlo

La polizia di Stato ha ricevuto nei giorni scorsi, presso il commissariato di Librino, una denuncia per il furto di 2 fucili subacquei con relative fiocine. Mentre il proprietario dell'attrezzatura si trovava all’interno del rifornimento ubicato presso l’asse dei servizi, un ladro, approfittando di un momento di distrazione, si è appropriato dei fucili fuggendo via. Grazie al sistema di videosorveglianza ed altri elementi acquisiti dagli investigatori, è stato possibile identificare il malfattore e denunciarlo in stato di libertà. Successivamente la refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, nel mirino i "fedeli collaboratori" del clan Santapaola-Ercolano: 21 arresti

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • "Iddu" e "idda": il terrore di Giarre e Riposto, stroncata dai carabinieri la cupola di La Motta

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

  • Droga e mafia, altri 4 arresti nell’ambito dell’operazione "Overtrade"

  • “Freedom Oltre il confine” dedica parte della prossima puntata a Catania

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento