Furto in abitazione, diciassettenne incastrato da un'impronta

Il ragazzo è stato raggiunto da un'ordinanza di custodia emessa dal tribunale dei Minorenni di Catania

I carabinieri di San Giovanni La Punta hanno arrestato un 17enne di Mascalucia, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale per i Minorenni di Catania, per il reato di furto aggravato in concorso. In prossimità dello scorso ferragosto, presumibilmente con l’aiuto di altri complici, era penetrato tramite forzatura di un infisso nell’abitazione di un cittadino di San Giovanni La Punta dove aveva trafugato: 11 fucili, 2 pistole, 1 pc portatile, 1 console PS4, oggetti in oro e contante per un ammontare di circa 500 euro, nonché una carta elettronica di debito. L’intervento sul posto dei militari, avvertiti telefonicamente dal proprietario dell’immobile, a sua volta avvisato al telefono da un vicino di casa che aveva notato un infisso spalancato, ha fatto si che gli stessi si avvalessero dell’operato dei colleghi della sezione Investigazioni Scientifiche del reparto operativo del comando provinciale di Catania che, tramite un accurato sopralluogo, sono riusciti ad isolare una impronta palmare lasciata sulla scena del crimine da uno degli autori del furto. Impronta che, inserita nel database che include tutte le impronte degli autori di reato noti, corrispondeva perfettamente con l’odierno indagato che lo scorso giugno era stato denunciato e foto segnalato sempre per il medesimo reato. L’arrestato, così come disposto dal giudice, è stato trasferito in una comunità della provincia etnea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento