Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Fusione Amt-Sostare, definiti gli accordi sindacali

La nuova società Amts Catania sarà operativa dal 1° luglio

A seguito degli incontri con le organizzazioni sindacali dei giorni scorsi, l’ultimo dei quali ieri sera, si è conclusa la procedura d’informazione e di esame congiunto avviata dall’Azienda Metropolitana Trasporti Catania e da Sostare prevista dalla normativa, in merito alla fusione delle due società nella nuova Amts. Amt e Sostare, unitamente a UIL Trasporti e UGL Autoferrotranvieri (per AMT Catania SpA), FISASCAT CISL, UILTUCS, UGL Terziario e FAST CONFSAL (per Sostare Srl), nonché alle RSA di AMT Catania SpA di UIL Trasporti, UGL Autoferrotranvieri e FAISA CISAL, ed alle RSU di Sostare Srl afferenti a FISASCAT CISL, UILTUCS, UGL Terziario e FAST CONFSAL, si sono date reciprocamente atto di aver esaurito gli argomenti di discussione in merito alla operazione di fusione per incorporazione, di aver approfondito, esaminato e discusso i motivi posti a base del programmato trasferimento, nonché le conseguenze giuridiche, economiche e sociali nei confronti dei lavoratori interessati, e di aver correttamente adempiuto agli obblighi di cui alla Legge n. 428/1990.

Si è raggiunto inoltre, l'accordo sindacale con le organizzazioni UIL Trasporti e UGL Autoferrotranvieri (AMT Catania SpA), e UGL Terziario e FAST CONFSAL (Sostare Srl), con allegata la tabella di armonizzazione dei profili professionali dei lavoratori di Sostare srl nei profili professionali e parametri del CCNL Autoferrotranvieri, applicato per sostituzione automatica ex lege ai lavoratori della Società Incorporata. Con nota separata anche la Federmanager ha annunciato l’adesione all’accordo. La FAISA Cisal, dal canto suo, ha annunciato il consenso all’esame congiunto. “Negli scorsi mesi, nell’ambito del progetto di fusione abbiamo lavorato intensamente per garantire che questa operazione straordinaria non pregiudicasse in alcun modo i diritti dei lavoratori – dichiarano Giacomo Bellavia e Luca Blasi, rispettivamente presidenti di AMT Catania e di Sostare – ringraziamo i responsabili delle sigle sindacali, le RSA e le RSU per il proficuo lavoro svolto e per il confronto schietto e sincero nell’interesse generale delle società partecipate e della comunità catanese”. Con la conclusione dell’esame congiunto con le sigle sindacali, si sono definiti tutti gli adempimenti del processo di fusione e pertanto si procederà alla stipula dell’atto notarile di fusione il prossimo 28 giugno. La nuova società AMTS Catania S.p.A. sarà operativa dal 1 luglio 2021.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fusione Amt-Sostare, definiti gli accordi sindacali

CataniaToday è in caricamento