Il killer di Palagonia resta in carcere: non risponde al Gip

Durante l'interrogatorio di garanzia l'indagato, assistito dall'avvocato Adelina Maria Cappello, si è avvalso della facoltà di non rispondere

Resta in carcere Gaetano Fagone, 52 anni, accusato di avere volontariamente investito, la sera del 31 agosto scorso a Palagonia, un gruppo di vicini di casa, con la Fiat Punto del padre, uccidendo una donna di 87 anni, Maria Napoli, e ferendone sette. Lo ha deciso il Gip di Caltagirone che ha convalidato il fermo eseguito dai carabinieri ed emesso un'ordinanza di custodia cautelare per il reato di strage. Durante l'interrogatorio di garanzia l'indagato, assistito dall'avvocato Adelina Maria Cappello, si è avvalso della facoltà di non rispondere. L'uomo dopo oltre due giorni di serrate ricerche era stato fermato tre giorni fa dai carabinieri del comando provinciale di Catania e della compagnia di Palagonia mentre tornava a casa. L'inchiesta è coordinata dal procuratore di Caltagirone, Giuseppe Verzera

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento