rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Adrano

Gal Etna, decreti di finanziamento per Adrano e Biancavilla: 300 mila euro per i due comuni

Nuove risorse economiche per il territorio etneo. Beneficiari di due distinti decreti di finanziamento, pari a circa 150 mila euro ciascuno per i due comuni facenti parte della realtà territoriali, inserite nella strategia “aree interne”

Nuove risorse economiche per il territorio etneo. Beneficiari di due distinti decreti di finanziamento, pari a circa 150 mila euro ciascuno, i Comuni di Adrano e Biancavilla, facenti parte della realtà territoriali, inserite nella strategia “aree interne”.

A destinarli ai due Enti è stato il Gal Etna, con la firma avvenuta nel corso di una riunione, presieduta dal presidente del Gal, Vincenzo Maccarrone, tenutasi a Villa delle Favare, a Biancavilla. Anche per i due Comuni, come accaduto qualche settimana fa per Belpasso, Catenanuova, Maletto, Santa Maria di Licodia, Ragalna, Paternò e Bronte, si tratta di somme messe a disposizione dalla sottomisura 7.5 del PSR Sicilia 2014-2020 PAL Itaca del Gal Etna. In dettaglio, Biancavilla investirà nella sistemazione della casermetta di Piano Mirio, a 1200 metri di quota sull’Etna; mentre Adrano interverrà sulla strada che conduce alla grotta di San Nicolò Politi, Patrono della cittadina adranita, conosciuta come la grotta “Aspicuddu”.

Consegnati i decreti di finanziamento ora compete ai Comuni predisporre l’iter per l’assegnazione degli interventi e la realizzazione dei lavori. Il tutto deve concludersi entro il 31 dicembre del 2022. A Villa delle Favare, presenti all’appuntamento insieme al presidente del Gal-Etna, Vincenzo Maccarrone; il responsabile di piano, Andrea Brogna; il sindaco di Biancavilla, Antonio Bonanno; e il vice sindaco di Adrano, Agatino Perni. Grande la soddisfazione per il presidente Maccarrone che evidenzia: «Sono progetti finanziati al 100% a fondo perduto per i Comuni. È un momento importante per il Gal, raccogliamo i frutti del lavoro realizzato grazie all’impegno dell’ufficio di piano e al Consiglio di Amministrazione. Le somme saranno destinate ad interventi strategici dal punto di vista turistico.

La casermetta di Piano Mirio, a Biancavilla, è un punto di ritrovo per i tanti appassionati dell’Etna, mentre la strada del Santo è importante dal punto di vista religioso, con il percorso del trekking del Santo che idealmente unisce Adrano con Alcara Li Fusi, accomunate dalla fede per San Nicolò Politi. Sempre oggi, nel corso di una riunione del Cda abbiamo anche approvato il progetto di riqualificazione per il borgo di Carcaci, a Centuripe, anche questo Comune delle aree interne. A breve anche per quest’ultimo intervento emetteremo il decreto di finanziamento e quindi, per quanto riguarda le risorse destinate agli Enti pubblici abbiamo completato il nostro lavoro.» Grande la soddisfazione da parte dei due rappresentanti istituzionali di Biancavilla e Adrano.

"Piano Mirio è un punto base che fa parte del Parco dell’Etna – ha evidenziato il sindaco di Biancavilla, Antonio Bonanno -. È un importante struttura che necessitava di un intervento di ristrutturazione, ma anche di valorizzazione del nostro territorio. Quest’intervento va ad aggiungersi ai tanti altri lavori realizzati in questi anni in questa parte del nostro territorio." Soddisfazione l’ha espressa anche il vicesindaco di Adrano, Agatino Perni: "L’intervento va a riqualificare una strada importante per la nostra Adrano, sia dal punto di vista ambientale che religioso. Andremo a completare quello che già era stato iniziato e fatto negli anni scorsi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gal Etna, decreti di finanziamento per Adrano e Biancavilla: 300 mila euro per i due comuni

CataniaToday è in caricamento