Acireale, al comune arriva il 'Garante dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza'

Ieri sera il consiglio comunale di Acireale ha approvato all’unanimità “Regolamento per l’istituzione del Garante dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”, una figura che avrà compiti di promozione e tutela dei diritti dei bambini e degli adolescenti ed il potere di supervisionare l’operato delle istituzioni cittadine.

Ieri sera il consiglio comunale di Acireale ha approvato all’unanimità “Regolamento per l’istituzione del Garante dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”, una figura che avrà compiti di promozione e tutela dei diritti dei bambini e degli adolescenti ed il potere di supervisionare l’operato delle istituzioni cittadine.

"L’attività politica del mio assessorato e dell’ amministrazione ha avuto e vuole avere come cartina di tornasole il benessere di questa fascia di popolazione - commenta l’assessore alle Politiche Sociali, Adele D’Anna- poiché siamo consapevoli che creare una città a misura di bambino implica la creazione una comunità in cui tutti i cittadini vivano bene. L’approvazione del regolamento e la successiva istituzione del Garante metterà Acireale in una posizione di avanguardia rispetto ad altre città, poiché pochissime in Sicilia, come in tutta Italia, hanno previsto l’istituzione di questa figura. Sono orgogliosa di questo e ringrazio tutto il consiglio comunale che ha dato voto unanime e in particolare la prima e l’ottava commissione per il lavoro svolto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’incarico del Garante, che sarà nominato dal sindaco, avrà durata triennale, nell’ottica di una maggiore continuità, ed il consiglio ha disposto che l’authority sia in possesso di titoli di studi specifici. E’ stata approvata all’unanimità anche l’istanza formale alla presidenza della Repubblica, del Senato, della Camera dei deputati e del Consiglio dei ministri affinché la costituenda Agenzia per la Coesione Territoriale abbia sede in Sicilia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento