Gianni Vezzosi fermato per lesioni a un amico della ex

L'interprete di canzoni napoletane avrebbe fatto aggredire l'uomo da due persone. Le indagini sono state avviate dopo la denuncia della vittima, che ha riportato lesioni al torace e al viso ed è ricoverato nell'ospedale Vittorio Emanuele

L'interprete e autore di canzoni napoletane Gianni Vezzosi, 42 anni, è stato fermato da carabinieri a Catania per lesioni. Avrebbe fatto aggredire, per motivi personali, un amico della sua ex convivente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Indagini del comando provinciale dell'Arma sono state avviate dopo la denuncia della vittima, che ha riportato lesioni al torace e al viso ed è ricoverato nell'ospedale Vittorio Emanuele con la prognosi riservata. Sono in corso accertamenti per identificare i due presunti aggressori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, nel mirino i "fedeli collaboratori" del clan Santapaola-Ercolano: 21 arresti

  • Incidente stradale a Paternò, scontro fra due mezzi pesanti: un morto

  • Il "mistero" dei fuochi d'artificio di Picanello, sparati ogni giorno a mezzanotte

  • "Iddu" e "idda": il terrore di Giarre e Riposto, stroncata dai carabinieri la cupola di La Motta

  • Sgominate bande che rubavano sui tir e nelle case: 13 arresti

  • Dove mangiare pesce a Catania

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento