Giardino Bellini: cominciati lavori su piazzale delle carrozze

L’intervento prevede la sistemazione di impianti sotterranei per captare le acque e una nuova pavimentazione naturale

“I lavori dureranno tre mesi e già alla fine di maggio il piazzale del Giardino Bellini sarà restituito ai cittadini e qui potranno svolgersi anche manifestazioni e concerti”. Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco dopo aver presenziato all’apertura del Cantiere insieme con la Direttrice del servizio Verde Lara Riguccio, il cerimoniere del Comune Luigi Maina, tecnici comunali e i responsabili dell’impresa, la Società Appalti Edili, che si è aggiudicata l’appalto, bandito alla fine di dicembre, per 370.000 euro, con un ribasso a circa 245.000.

“Questo Giardino – ha detto Bianco – in cui generazioni di bambini catanesi hanno giocato, è uno degli spazi verdi più belli della città. Per anni è stato in condizione d’abbandono, ma oggi, grazie a una seria opera di manutenzione, sta rinascendo. E il Piazzale delle carrozze, attraverso un intervento messo a punto in piena sintonia con la Sovrintendenza ai Beni culturali, sarà riqualificato con la sistemazione di impianti sotterranei per captare le acque ed evitare che si trasformi in un lago. Inoltre sostituiremo la sabbia che a ogni acquazzone veniva trascinata via, con un materiale nuovo ma assolutamente naturale e compatibile con la tradizione della nostra Villa”.

Il piazzale, esteso per cinquemila metri quadrati, presenta infatti criticità legate soprattutto al materiale di finitura e alla permanenza delle acque piovane. Nel dettaglio, il Piazzale sarà liberato dall’attuale pavimentazione in sabbia e ghiaia e scarificato. Poi si passerà alla realizzazione di una struttura drenante composta da rami laterali che confluiscono in un collettore centrale. Sarà poi realizzata, utilizzando le ultime tecnologie a disposizione, una pavimentazione naturale drenante con materiali di ultima generazione che consentiranno di utilizzare la superficie per ospitare eventi e manifestazioni anche in caso di pioggia.

L’intervento prevede anche la manutenzione delle parti meccaniche ed elettriche del sistema antincendio dell’intero Giardino attraverso la sostituzione delle pompe non funzionanti e del quadro elettrico. Il Giardino Bellini è il più antico polmone verde della città. Realizzato dal principe di Biscari Ignazio Paternò Castello, nel 1854 venne acquistato dal Comune di Catania e nove anni dopo, grazie a un finanziamento del governo borbonico, l’architetto Ignazio Landolina ebbe l’incarico di trasformarlo in un giardino pubblico. I lavori presero l’avvio nel 1877 sotto la direzione dell’ingegner Filadelfo Fichera, che per farne “luogo di pubblico passeggio” realizzò viali, scalinate e ponticelli. La Villa dei catanesi, una sorta di salotto cittadino, fu inaugurata il 6 gennaio del 1883. Oggi, come molti degli spazi a verde storici italiani, si presenta come un palinsesto di interventi, ma certamente non ha mai perduto la funzione di polo d’incontro e di celebrazione, in particolare nel cosiddetto Piazzale delle Carrozze, luogo di aggregazione e di socializzazione ancor oggi deputato agli eventi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento