Giarre: adozione degli spazi verdi da parte dei cittadini

Il Comune di Giarre, al fine di sensibilizzare la cittadinanza sulle tematiche riguardanti la cura dell'ambiente, intende promuovere la partecipazione attiva dei cittadini alla tutela e al miglioramento del verde pubblico

L’assessore al Verde Giovanni Finocchiaro, al fine di sensibilizzare la cittadinanza sulle tematiche riguardanti la difesa e la salvaguardia dell’ambiente, intende promuovere la partecipazione attiva dei cittadini alla tutela, al miglioramento e all’incremento del verde pubblico, riservandosi la facoltà di concedere in adozione spazi verdi pubblici, di limitata estensione e fioriere, ubicati nel territorio comunale.

Una prima convenzione è stata già formalizzata con una ditta locale che ha adottato un’aiuola in via Luminaria, all’ingresso sud della città. Si tratta – afferma l’assessore al Verde, Giovanni Finocchiaro - di una importante iniziativa che speriamo possa suscitare l’interesse di numerosi commercianti o ditte interessate a promuovere le proprie attività fornendo in cambio la manutenzione degli spazi a verde adottati. Cosi facendo miglioriamo il decoro urbano e riusciamo a garantire una manutenzione capillare delle tantissime aree a verde del territorio comunale. Questo tipo di iniziativa è stata già sperimentalmente avviata in passato con dei buoni risultati, si ricorda ad esempio l’aiuola di via Ruggero I a S.Maria la Strada trasformata in una piccola “oasi” del verde con piante grasse e fiori pregiati”.

L'adozione delle aree a verde si realizza attraverso la stipula di una convenzione fra le ditte private e l’Amministrazione attraverso la IV Area - Servizi Tecnici.
AIUOLA VIA LUMINARIA TREPUNTI-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento