Giarre, bomba scoppia davanti scuola materna: forse un attentato

Gli artificieri di Catania hanno prelevato alcuni importanti reperti che verranno esaminati dal Ris di Messina, per stabilire anche il tipo di polvere pirica utilizzata. Si considera anche la pista dell'estorsione

Domenica notte, ignoti hanno fatto esplodere un potente ordigno rudimentale davanti al portone interno della scuola materna "Il Giardino dei Bimbi" di viale Don Minzoni, a Giarre.

L'esplosione è stata forte e ha distrutto il pesante portone in ferro, mandando in frantumi i vetri, provocando delle profonde fenditure sui muri. La deflagrazione ha provocato anche il distacco degli infissi, di porzioni di intonaco da una pensilina esterna, di manufatti e telai in legno di due porte, all'ingresso della scuola. L'esplosione sarebbe avvenuta attorno all'1.30 di domenica.

Il parroco della chiesa Regina Pacis, vicino la scuola, inizialmente aveva pensato che si trattasse di uno dei tanti botti natalizi. Solo alle 7 del mattino ha compreso quanto era accaduto ed ha lanciato l'allarme. Vigili del fuoco e carabinieri hanno subito effettuato i rilievi tecnici repertando alcuni frammenti.

Dai primi rilievi, si è capito che a provocare l'esplosione non era stato un semplice petardo, ma una bomba artigianale, quasi certamente una piccola bombola gpl.

Sono poi intervenuti gli artificieri di Catania che hanno prelevato alcuni importanti reperti che verranno esaminati dal Ris di Messina, per stabilire anche il tipo di polvere pirica utilizzata per quello che appare come un attentato.

I carabinieri, seppur mantenendo lo stretto riserbo sulla vicenda, non trascurano alcuna ipotesi. Persino la pista dell'estorsione verrebbe tenuta in seria considerazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

Torna su
CataniaToday è in caricamento