A Giarre è emergenza criminalità, interviene il sindaco Sodano

Negli ultimi mesi nel paese di Giarre si sono moltiplicati i fenomeni legati alla piccola criminalità ed in particolare sono aumenti a dismisura i reati predatori, quali rapine e scippi

I sempre più frequenti episodi di criminalità nel paese di Giarre stanno causando panico tra i cittadini e i commercianti, prime vittime di questo terribile fenomeno, già a dicembre i commercianti del centro avevano assunto vigilantes privati per farsi protegere dai ripetuti furti.

E’ intervenuto a riguardo il sindaco del paese Teresa Sodano che esprime la propria preoccupazione per l'aggravamento dei fenomeni criminali e si dice vicina al commerciante giarrese vittima, nei giorni scorsi, di una vile aggressione durante una rapina.

L’invito che mi sento di rivolgere, in particolare agli operatori commerciali maggiormente esposti, è quello di resistere e reagire con forza alle intimidazioni e non cedere alle minacce, cercando la tutela delle forze dell’ordine e l’assistenza delle associazioni antiracket. Visto l’acuirsi dei fenomeni criminali, nell’ultimo periodo, si rende necessario un maggiore controllo del territorio da parte dei carabinieri e della polizia municipale”.

L’Amministrazione del paese dal canto suo, già da tempo, ha avviato una serie di contromisure, attraverso l’attivazione di un sistema di video sorveglianza dinamica nei luoghi maggiormente colpiti dalla micro criminalità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre, sono in fase di installazione, nell’ambito di un leasing con la Telecom, una decina di telecamere che saranno collegate con una centrale operativa. I lavori sono in itinere e sono previste una decina di apparecchiature di sorveglianza  posizionate nel centro storico, a ridosso di strade ad alta percorribilità, nelle vicinanze di scuole, istituti di credito e aree commerciali, impianti produttivi e aree ad alta intensità abitativa.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Via Leopardi, carabinieri scoprono un "buco" che collegava una casa disabitata ad una banca

  • Operazione antimafia, nel mirino i "fedeli collaboratori" del clan Santapaola-Ercolano: 21 arresti

  • Incidente stradale a Paternò, scontro fra due mezzi pesanti: un morto

  • "Iddu" e "idda": il terrore di Giarre e Riposto, stroncata dai carabinieri la cupola di La Motta

  • Covid, bonus matrimonio: governo Musumeci stanzia oltre 3 milioni di euro

  • Corte dei Conti: condannato l'ex sindaco di Catania Enzo Bianco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento