Nasconde ovuli di eroina nelle parti intime: nigeriana arrestata

La donna era a bordo di un'auto quando i carabinieri l'hanno fermata e perquisita trovando la droga

A Giarre i carabinieri hanno arrestato n una nigeriana di 29 anni, per spaccio di sostanze stupefacenti. Ieri mattina, in via Raffaello Grassi, una pattuglia del nucleo radiomobile ha imposto l’alt all’autovettura condotta dalla donna. Notando l’eccessivo nervosismo  i militari hanno deciso di approfondire gli accertamenti. Nel corso di una perquisizione personale la donna è stata trovata in possesso di circa 350 grammi di eroina, contenuta dentro degli ovuli che la 29enne occultava nelle parti intime. La droga è stata sequestrata mentre l’arrestata, è stata associata al carcere di piazza Lanza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento