Cronaca

Giarre: Lotta alla mafia e affermazione della legalità

Lotta alla mafia e affermazione della legalità. Patrizia Lionti (Alleanza per Giarre): “La città conceda il ‘Simbolo d’onore’ al Sovrintendente Vagliasindi per il suo quotidiano impegno contro il cancro mafioso”

Un giusto, e quanto mai meritato, riconoscimento per un cittadino giarrese che da sempre si è distinto nella lotta per l’affermazione della legalità e nel contrasto al cancro mafioso. E’ quanto chiede il consigliere comunale Patrizia Lionti (Alleanza per Giarre) per il Sovrintendente della Polizia di Stato Riccardo Vagliasindi.

“Ho richiesto all’Amministrazione comunale – spiega Patrizia Lionti - di concedere il “Simbolo d’onore” della città di Giarre al Sovrintendente Vagliasindi, giarrese doc, che ha tenuto alto il nome della nostra città con il compimento di numerose azioni di Polizia Giudiziaria, in seno alle quali ha evidenziato elevato senso del dovere e sprezzo del pericolo, altissima professionalità e determinazione operativa.”.

“Da poco il Sovrintendente Vagliasindi – sottolinea il consigliere comunale - ha ricevuto a Roma dal Ministero dell’Interno una promozione per merito straordinario, a seguito dell’eccezionale coraggio dimostrato durante le operazioni che l’hanno visto impegnato nel blitz che ha condotto all’arresto di un importantissimo boss mafioso, inserito al quinto posto dell’elenco dei ricercati più pericolosi, latitante da diciannove anni e condannato all’ergastolo.”.

“Ritengo quindi – conclude Patrizia Lionti - quanto mai doveroso che anche la città di Giarre dia il giusto riconoscimento a un suo figlio che è esempio per tutti, soprattutto per le giovani generazioni, di senso del dovere e d’impegno contro la mafia e, tramite la sua figura, si dica un doveroso grazie a tutte le Forze dell’ordine che quotidianamente si battono per l’affermazione della legalità e la tutela dei cittadini.”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giarre: Lotta alla mafia e affermazione della legalità

CataniaToday è in caricamento