Giarre, operazione “Smack Forever”: condanna per un 43enne

L’ordinanza deriva dall’indagine denominata “Smack Forever”, che, nel 2018, ha portato alla disarticolazione di un gruppo criminale affiliato al Clan “Laudani”

I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Giarre hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa di misura cautelare della custodia in carcere, emessa dal Tribunale di Catania – Sezione G.U.P., su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di Massimo Pagano, 43enne, responsabile di associazione per delinquere di stampo mafioso. L’ordinanza deriva dall’indagine denominata “Smack Forever”, che, nel 2018, ha portato alla disarticolazione di un gruppo criminale affiliato al Clan “Laudani”, operante nel territorio della città di Giarre e nei comuni limitrofi. L’ordinanza è stata notificata a Pagano, che dovrà quindi espiare ulteriori 10 anni e 8 mesi, presso la Casa Circondariale di Siracusa, dove lo stesso si trovava già ristretto per altri reati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

Torna su
CataniaToday è in caricamento