Cronaca

Giarre, uccise la moglie nel 2006: arriva la condanna definitiva

Era stato già sottoposto a libertà vigilata. Adesso I carabinieri lo hanno arrestato e portato in carcere. La donna fu assassinata perchè secondo Barbagallo avrebbe voluto separarsi da lui e portare con se nel suo paese di origine la figlia minore

Aveva ucciso la moglie nel lontano 2006. Con un cacciavite aveva aggredito la belga Mari Klare Van Esch, di 47 anni, in auto a Macchia di Giarre. Con questa accusa la Corte di  Appello di Catania ha definitivamente condannato Michele  Barbagallo 49 anni di Mascali, che confessò di essere l'autore del delitto, ad espiare la pena di anni 8 e 11 mesi di  reclusione.

Era stato già sottoposto a libertà vigilata. Adesso  I carabinieri lo hanno arrestato e portato in carcere. La donna  fu assassinata perchè secondo Barbagallo avrebbe voluto separarsi da lui e portare con se nel suo paese di origine la  figlia minore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giarre, uccise la moglie nel 2006: arriva la condanna definitiva

CataniaToday è in caricamento