Giarre, vigilessa insulta giornalista: "Siete venduti e corrotti"

E' successo alla giornalista Erika Pinieri di Giarre, nella sede dei Vigili urbani, "dove un ufficiale - come si legge nella nota di Assostampa - mentre completava il verbale, davanti a suoi colleghi, si è sentito in diritto di insultare un cittadino in quanto giornalista"

Multata per un'infrazione al codice della strada e insultata perché appartenente ad una categoria di "venduti e corrotti". E' successo alla giornalista Erika Pinieri di Giarre, nella sede dei Vigili urbani, "dove un ufficiale - come si legge nella nota di Assostampa - mentre completava il verbale, davanti a suoi colleghi, si è sentito in diritto di insultare un cittadino in quanto giornalista".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Riteniamo l'episodio semplicemente inqualificabile perché ha per protagonista una donna in divisa e non un bullo di periferia. Dell'accaduto è stato  prontamente informato il dirigente dei Vigili urbani, Maurizio Cannavò. Pretendiamo un immediato chiarimento della vicenda e le pubbliche scuse del sindaco alla collega per gli insulti, probabilmente conseguenza  indiretta di quel clima da caccia alle streghe, alimentato  da chi riveste incarichi pubblici di grande responsabilità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento