Enzo Bianco partecipa alla Giornata del Braille allo Spedalieri

Il Sindaco sottolineato l'importanza della collaborazione tra Istituzioni e il ruolo della scuola per migliorare la condizione dei non vedenti

L'importanza della collaborazione tra Istituzioni per migliorare la condizione dei non vedenti e degli ipovedenti è stata sottolineata dal sindaco di Catania Enzo Bianco che, in occasione della undicesima Giornata nazionale del Braille, ha preso parte nel Liceo Classico Nicola Spedalieri a una manifestazione organizzata dall'Unione italiana ciechi. "La scuola in particolare - ha detto Bianco - ha un ruolo fondamentale in questa missione di civiltà. Per questo voglio manifestare il mio apprezzamento per ciò che gli studenti dello Spedalieri stanno facendo e che rappresenta un segnale molto importante per quell'integrazione che dobbiamo perseguire". Il Sindaco ha ricordato di esser stato lui aver istituito, undici anni fa, questo appuntamento nazionale, "e a dar vita alla direttiva che ha portato a far stampare libri in Braille da tipografie gestite da non vedenti".

Proprio a Catania, infatti, esiste una Stamperia regionale Braille che possiede una struttura divulgativa, il Polo Tattile Multimediale, unica nel suo genere in Europa perché mette insieme un Museo Tattile, un Giardino sensoriale, un Bar al buio e un'esposizione di tecnologie innovative per migliorare le condizioni di vita dei non vedenti. "La mia vicinanza a questo mondo - ha detto il Sindaco - risale a quando conobbi l’assistente sociale Rossella Politi, oggi non più tra noi, che mi guidò alla sua scoperta spiegandomi come, con piccole iniziative, fosse possibile migliorare la condizione di chi non vede. Da allora ho cercato sempre di fare dei passi in questa direzione: nella mia sindacatura di qualche anno fa, per esempio, decisi di assumere dei centralinisti non vedenti, cosa che nessuno aveva mai fatto". Nel corso della manifestazione si è svolto un incontro sul tema "Braille in movimento", moderato dalla giornalista Sarah Danzuso, al quale sono intervenuti, tra gli altri, anche la presidente dell'Uici di Catania Rita Puglisi, il tiflologo Leonardo Sutera Sardo, la preside dello Spedialieri Daniela Di Piazza e il suo vice Carmelo Napoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, nuova ordinanza regionale: ecco le restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

  • Le misure restrittive fino al 31 gennaio per le "zone rosse" della provincia etnea

Torna su
CataniaToday è in caricamento