Giornata del diabete, Cannizzaro “Ospedale Aperto”: al via con incontri e visite gratuite

Screening gratuiti, momenti di educazione sanitaria, proposte per l’attività fisica, mercato e cucina bio: è entrata subito nel vivo la tre giorni di “Ospedale Aperto”, manifestazione con la quale fino a domenica l’Azienda Cannizzaro intende promuovere la salute e sensibilizzare alla prevenzione

Screening gratuiti, momenti di educazione sanitaria, proposte per l’attività fisica, mercato e cucina bio: è entrata subito nel vivo la tre giorni di “Ospedale Aperto”, manifestazione con la quale fino a domenica l’Azienda Cannizzaro intende promuovere la salute e sensibilizzare alla prevenzione. L’accento, in occasione della Giornata mondiale del Diabete, è sulla valutazione del rischio cardio-metabolico e del piede diabetico, ma l’obiettivo è più ampio: «Umanizzare la sanità – ha detto in apertura il direttore generale dell’Azienda Cannizzaro, Angelo Pellicanò – significa porre l’attenzione alla persona, più che alla malattia, e integrare l’ospedale con il territorio. È quello che abbiamo voluto realizzare con queste giornate, in collaborazione con le altre aziende ospedaliere della città e con l’Asp. La presenza massiccia di studenti è segno che l’educazione alla salute e la prevenzione devono cominciare in giovane età». Protagonisti della prima giornata, infatti, sono stati i circa 900 alunni di varie scuole della provincia, che hanno potuto assistere a momenti formativi come l’uso del Pronto Soccorso o la rianimazione cardiopolmonare. A loro si sono principalmente rivolti gli interventi dell’incontro d’apertura: il direttore sanitario dell’Azienda Cannizzaro, Salvatore Giuffrida, e il direttore amministrativo, Rosaria D’Ippolito; il direttore generale del Policlinico-Vittorio Emanuele, Paolo Cantaro; il dirigente dell’Educazione alla Salute dell’Asp, Salvo Cacciola, e il direttore amministrativo del Garibaldi, Giovanni Annino; il presidene dell’Ordine dei Medici e Odontoiatri, Massimo Buscema, e il presidente della Scuola di Medicina dell’Università di Catania, Francesco Basile; il presidente della Commissione per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare del Parlamento Europeo, Giovanni La Via; il presidente della Conferenza dei Comitati Consultivi, Pieremilio Vasta; il consulente del sindaco di Catania, Francesco Santocono, a nome dello stesso Bianco. Già da ieri e fino a domenica, nell’edificio Q, sono aperte le visite contro il rischio cadio-metabolico a cura di specialisti di diabetologia, dietologia, cardiologia e medicina, nonché gli screening e la valutazione del piede diabetico. La “terrazza” del parcheggio multipiano, trasformata in espositiva con tanto di tensostruttura, ospita un mercato di prodotti biologici e stand dedicati al volontariato e altre realtà che promuovono salute. Fitto anche il calendario del fitness e del laboratorio artistico, con dimostrazioni da mattina a pomeriggio. Il programma completo di “Ospedale Aperto” si trova sul sito www.aocannizzaro.it (per info, aoec.ospedaleaperto@gmail.com; 0957262789 o 3887396049).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Bancarotta fraudolenta, sotto sequestro 3 ristoranti: arrestato il titolare del "Cantiniere"

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

  • Ritrovato cadavere di un uomo carbonizzato: indagano i carabinieri

  • Un incendio per disfarsi delle cimici, smantellate due piazze di spaccio: 16 arresti

Torna su
CataniaToday è in caricamento