Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Caltagirone celebra la "Giornata della memoria e dell'accoglienza"

Una data simbolica, che ricorda il giorno in cui, nel 2013, 368 persone tra bambini, donne e uomini persero la vita in un naufragio al largo di Lampedusa

Celebrata anche a Caltagirone la 'Giornata della memoria e dell'accoglienza' dal titolo 'Oltre il ricordo'. Istituita dalla legge 45/2016, ha lo scopo di commemorare le vittime dell'immigrazione e promuovere iniziative di solidarieta'. Una data simbolica, che ricorda il giorno in cui, nel 2013, 368 persone tra bambini, donne e uomini persero la vita in un naufragio al largo di Lampedusa, attraversando il Mediterraneo stipati in barconi. Una delle vittime, la numero 357, su richiesta del consiglio comunale, fu trasportata a Caltagirone e tumulata nel cimitero calatino. L'11 ottobre 2013, inoltre, 38 minori eritrei non accompagnati, scampati alla tragedia, vennero temporaneamente accolti in una struttura della Caritas diocesana di Caltagirone, la Casa Ali'-Mantelli della Parrocchia San Pietro. Uno dei momenti piu' toccanti delle manifestazioni promosse dall'amministrazione comunale, dalle comunita' di accoglienza, assieme ad altre associazioni, e' stato l'incontro sulla Scala di Santa Maria del Monte con gli studenti degli istituti superiori e i rappresentanti delle istituzioni, con il sindaco Gino Ioppolo e l'assessore comunale alle politiche scolastiche e giovanili Sabrina Mancuso, in nome dei valori della vita e dell'accoglienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caltagirone celebra la "Giornata della memoria e dell'accoglienza"

CataniaToday è in caricamento