Catania celebra la Giornata contro la violenza sulle donne

Sabato 25 novembre in tutto il mondo si celebra la giornata internazionale contro la violenza sulle donne ed anche a Catania sono varie le iniziative organizzate già in settimana

Il 25 novembre 1999 l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha istituito la Giornata mondiale per l'eliminazione della violenza contro le donne: la data non è casuale. Fu in quel giorno, nel 1960, che Patria, Minerva e Maria Mirabal, nome in codice Mariposas (le Farfalle) furono catturate, torturate e uccise da agenti del servizio di informazione militare del regime di Rafael Leònidas Trujillo, il dittatore che per oltre 30 anni governò la Repubblica Dominicana come un padrone assoluto, causando, in quel periodo, oltre 50mila morti tra i suoi oppositori. #sbloccailcoraggio è l'hashtag scelto quest'anno dal Dipartimento delle Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio. Il messaggio centrale è il coraggio di denunciare gli abusi e le violenze, chiamando il numero 1522 (sbloccailcoraggio.it). Anche a Catania sono varie le iniziative organizzate già in settimana. 

Nudm Catania, in contemporanea con la manifestazione nazionale, organizza per sabato 25 novembre, infine, un flash mob con tema "a sorpresa", seguito da un reading, presso la Villa Bellini, ingresso Piazza San Domenico, ore 15.00.

Venerdì la Cgil ha indetto varie assemblee nei luoghi di lavoro. Tra questi la Visiant di Viale Kennedy, la Vodafone di Viale Ulisse, da Almaviva di via Cardillo a Misterbianco, alla St Microclectronics, all’ospedale Vittorio Emanuele ed alla Pfizer. I partecipanti hanno sottoscritto l'appello promosso dalla Cgil nazionale che con l'hashtag #NonSoloOggi rilancia la raccolta firme dell’appello “Avete tolto senso alle parole” cominciata lo scorso settembre.

Anche la Camera del Lavoro di Catania si mobilita per ribadire che "la violenza di genere è un problema di tutta la società, che è necessario un nuovo linguaggio, a partire dalla formazione delle nuove generazioni - spiega Angela Battista, responsabile Dipartimento di Genere e Pari opportunità della Cgil- Ci siamo e continueremo ad esserci per riaffermare che la violenza contro le donne è una sconfitta per tutti e ci saremo ancora perché vogliamo atti e risposte la convenzione di Istanbul è citata, ma non applicata".

Coop Sicilia – che dal primo gennaio entra a far parte di Coop Alleanza 3.0, la più grande cooperativa italiana di consumatori – partecipa anche quest’anno alle iniziative di sensibilizzazione con la campagna solidale “Noi ci spendiamo, e tu?”, a supporto delle realtà che sostengono le vittime di soprusi e maltrattamenti.“Nelle giornate del 24, 25 e 26 novembre, in tutti gli ipercoop e supermercati della Sicilia, l’1 per cento delle vendite dei prodotti a marchio Coop (incluse le linee Fior Fiore, Vivi Verde, Solidal, BeneSì, Crescendo, Club 4-10 e Senza Glutine) sarà donato alle associazioni Millecolori onlus (Palermo), Penelope (Catania), Cedav onlus (Messina) e cooperativa sociale Proxima (Ragusa), impegnate nel contrasto alla violenza sulle donne. Presso tutti i punti vendita di Coop Sicilia sarà affissa una campagna informativa.

Anche l'Ikea ha presentato un proprio progetto teatrale contro la violenza di genere, con uno spettacolo nei propri reparti di vendita.

Guarda il video

Il Comune ha presentato un progetto volto alla prevenzione e al contrasto della violenza di genere, in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne, nella sede delle Politiche sociali di via Dusmet. Erano presenti l'assessore al Welfare Fortunato Parisi, dalla responsabile della programmazione del Distretto socio-sanitario 16. E' stato finanziato per una annualità dalla Regione siciliana con circa 160 mila euro. L'aggiudicazione è andata all'associazione Thamaia onlus, attiva da anni sul territorio con il centro antiviolenza e diverse iniziative a favore delle donne.

Aumentano le denunce dei casi di violenza - video

Nella Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, l’azienda ospedaliera Cannizzaro promuove il “Codice Rosa”, protocollo che prevede un’accoglienza protetta in pronto soccorso: sabato 25 novembre, dalle ore 9 alle 13, nell’aula Formazione (edificio D, piano terra), si terrà l’incontro “Codice Rosa, dall’emergenza all’assistenza: percorso dedicato per le vittime di violenza”, evento formativo rivolto agli operatori sanitari e aperto ai volontari ospedalieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, illeso il cantante neomelodico De Martino: morto un 60enne

  • Incidente stradale sulla Palermo-Catania, scontro tra un furgone e una Porsche: un morto e due feriti

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento