#giornatadellamemoria, per non dimenticare: ecco gli appuntamenti a Catania

Per non dimenticare i martiri italiani deportati nei Lager. Il ricordo di Ravensbrück, un campo di "rieducazione" per le donne, trasformato poi in campo di concentramento

Per non dimenticare i martiri italiani deportati nei Lager. Dei circa 44.500: 6740 furono ebrei in Italia; 1900 ebrei italiani nelle isole del Dodecanneso - esclusi gli I.M.I., Internati Militari italiani, negli Stalag tedeschi; parecchie migliaia i siciliani. Soltanto poco meno di 5000 fecero ritorno.

Tra i deportati, 855 sono stati siciliani, tra cui 143 residenti nella provincia di Catania. Erano, di fatto, militari dell’esercito italiano che dopo l’armistizio dell’8 settembre del 1943 non vollero piegarsi al continuare della bieca ideologia e violenza dei nazifascisti, partecipando alla Resistenza. Dei catanesi, in circa settanta morirono nei luoghi della sofferenza e della persecuzione. E proprio a Catania, questi gli appuntamenti in programma "#pernondimenticare".

Cgil , Udu e Anpi Catania organizzano per oggi  27 gennaio, Giornata della memoria 2016, un incontro su "Per non dimenticare Ravensbrück". L'appuntamento è per le ore 17 nella Sala conferenze del dipartimento di Scienze politiche di via Gravina 12 a Catania.

Ravensbrück era un campo di "rieducazione" per le donne, trasformato poi in campo di concentramento con l'obiettivo specifico di eliminare le donne "non conformi" (prigioniere politiche, lesbiche, rom, prostitute, disabili e donne).

Analisi dei dati, letture, immagini e coreografie a cura dei ballerini Alessandro Caruso e Roberta D'amico, faranno da cornice ai lavori che saranno aperti dalla presidente dell'Anpi Catania Santina Sconza. Interverranno:il docente Rosario Mangiameli, il responsabile ANPI SUD Enzo Calò, il segretario generale della Camera del lavoro Giacomo Rota, la segretaria confederale della Cgil Pina Palella. Sono state invitate tutte le autorità cittadine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Palazzo della Cultura, invece, farà da location alla mostra “1938-1945. La persecuzione degli ebrei in Italia. Documenti per una storia”, che rimarrà aperta al pubblico fino al 15 febbraio, da lunedì a sabato, dalle ore 9 alle 19 e la domenica dalle 9 alle 13 .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto 2020 - Come presentare la richiesta di esenzione e rimborso

  • Coronavirus e Dpcm, Musumeci: "Ci permettano di aprire fino alle 23 ristoranti, bar, pizzerie"

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Covid-19: la differenza tra test sierologico, tampone rapido e tampone molecolare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento