rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

"Fai d'Autunno", la pioggia non ferma i catanesi: musei pieni

I catanesi sempre puntuali all'appuntamento con la bellezza e la cultura del Fondo Ambiente Italiano

La pioggia non ha scoraggiato i catanesi che, numerosi, si sono riuniti in questo grigio fine settimana di ottobre per arrivare puntuali all'appuntamento con la bellezza e la cultura del Fondo Ambiente Italiano. Sono stati tanti i tesori svelati grazie all’iniziativa Fai. Il ficus magnoloides di Villa San Saverio, sede della Scuola Superiore di Catania, esemplare entrato a far parte degli alberi monumentali della Regione Siciliana. L’esposizione di oggetti di design ispirati agli arredi dei palazzi Liberty della città e ai valori della sostenibilità ambientale, realizzati in cartone alveolare con stampa 3D dagli studenti del Liceo Artistico Emilio Greco, vincitori del Premio Unesco 2018 “Futuro Presente”. Le vetrate istoriate di Villa Zingali Tetto, gioiello dell’art dèco ed emblema del lusso anni ’30, che vanta tra le altre meraviglie uno dei primi ascensori elettrici del tempo. Il Museo delle Scienze della Terra di Palazzo Marescotti ed ancora il patrimonio librario delle Biblioteche Riunite "Civica e Ursino Recupero" e nella biblioteca-museo di Mario Rapisardi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Fai d'Autunno", la pioggia non ferma i catanesi: musei pieni

CataniaToday è in caricamento