Giovani calatini come i pusher del Bronx, speronano i carabinieri per tentare la fuga

I due sono stati arrestati dagli uomini dell'arma che sono riusciti a bloccarli

Speronamenti, inseguimenti e poi l'arresto. Sembravano due pusher in azione nel Bronx e invece eravamo a Caltagirone. I fatti sono accaduti nella città del calatino e protagonisti sono un 19enne di Grammichele e un 20enne di Caltagirone: il primo è accusato di violenza e resistenza a pubblico ufficiale nonché di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti e il secondo della sola detenzione.

I due mentre erano a bordo della loro Ford focus sono stati notati dagli uomini dell'arma e dopo un breve pedinamento gli è stato inimitato l'alt. Il 19enne prima ha fatto finta di accostare e poi è ripartito a tutto gas.

Dopo essere stato nuovamente raggiunto dai carabinieri in via Pirandello il conducente è stato  invitato a scendere dal veicolo ma, anche in questa occasione, dopo la fuga a piedi del passeggero, è ripartito a folle velocità, impattando violentemente contro l’auto di servizio con i militari a bordo.

Il ragazzo ha proseguito la fuga verso la periferia di Caltagirone dove la Ford Focus, a causa dell’elevata velocità, è finita fuori strada. Il giovane, illeso, è stato trovato in possesso di una decina di grammi di marijuana suddivisa in dosi. I carabinieri hanno perquisito anche l’abitazione del passeggero, anch’egli inseguito a piedi e bloccato e sono stati trovati, nascosti nella cassetta del WC, 25 grammi tra marijuana ed hashish.  La droga è stata sequestrata, mentre gli arrestati sono stati relegati agli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia: maxi confisca da 31 milioni a Guglielmino, il "re" dei supermercati

  • Coronavirus, morto l'avvocato Ferlito: per lui era stato lanciato un appello ai donatori di plasma

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Covid, Musumeci: "Negozi chiusi la domenica, non ci possiamo permettere assembramenti"

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

Torna su
CataniaToday è in caricamento