Giovani del Cara di Mineo organizzano preghiera per i coniugi uccisi a Palagonia

Avendo percepito tale atto come "disumano e orribile" - spiega il comunicato - danno appuntamento lunedì 7 Settembre, alle ore 17, presso il Container C, per una preghiera in memoria di Mercedes Ibanez e Vincenzo Solano

I giovani ospiti del Cara di Mineo, "in tanti ormai da tempo impegnati nelle attività di solidarietà e di sostegno ai più poveri, insieme alla Comunità di Sant'Egidio, in diverse città siciliane, esprimono il loro sgomento per i tragici fatti di Palagonia, dove hanno perso la vita Mercedes Ibanez e Vincenzo Solano, e comunicano tutta la loro solidarietà alla famiglia delle vittime". Lo scrive in una nota la Comunità di Sant'Egidio.

Avendo percepito tale atto come "disumano e orribile" - spiega il comunicato - danno appuntamento lunedì 7 Settembre, alle ore 17, presso il Container C, per una preghiera in memoria di Mercedes Ibanez e Vincenzo Solano. Vuole essere questa la nostra risposta, quella di centinaia di migranti che proprio per fuggire da guerre e violenze hanno abbandonato la loro terra e amano la pace.

"Bisogna condannare con forza questo ed ogni altro atto di violenza così efferata - commenta Emiliano Abramo della Comunità di Sant'Egidio -. Con altrettanta chiarezza bisogna evitare di cadere nell'inganno di chi strumentalizza quella tragica morte per interessi politici o di altra natura, senza tener conto dell'esempio positivo che sta dando la grande maggioranza dei migranti, molti dei quali si sono offerti come volontari per servizi utili alla collettività. Con orgoglio difendiamo la scelta dell'accoglienza che continua a dare frutti concreti contribuendo a costruire la cultura del convivere, che è nel cuore della civiltà italiana ed europea. L'invito dei giovani ospiti del CARA ad una preghiera in memoria delle vittime di Palagonia è una risposta umana e solidale in un mondo che troppo spesso sembra avere dimenticato la pietà".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1587 nuovi casi in Sicilia: a Catania +469

  • Raid punitivo per un commento su "Tik Tok": denunciate quattro donne

  • Covid, nuova ordinanza regionale: ecco le restrizioni

  • Coronavirus, Musumeci: "Allarme contagi da Palermo, Catania e Messina"

  • Massacrarono di botte un 54enne dopo averlo investito, in carcere due catanesi

  • Le misure restrittive fino al 31 gennaio per le "zone rosse" della provincia etnea

Torna su
CataniaToday è in caricamento