Giro D’Italia nel quartiere San Giovanni Galermo, tra buche ed avvallamenti

E' l'appello che il consigliere comunale Giuseppe Catalano rivolge alle Istituzioni per porre l'attenzione sulle condizioni delle strade interessate dal giro

"Tra meno di un mese in questo territorio si correrà la quarta tappa del giro d'Italia. Un evento unico seguito in mondo visione. Per queste ragioni il quartiere di San Giovanni Galermo e l’intera città di Catania non possono farsi trovare impreparati". E' l'appello che il consigliere comunale Giuseppe Catalano rivolge alle Istituzioni per porre l'attenzione sulle condizioni delle strade interessate dal giro con buche ed avvallamenti che mettono in pericolo il regolare svolgimento della manifestazione e la stessa incolumità dei campioni.

"Da anni chiedo qui la posa di un asfalto a regola s’arte non solo per gli sportivi ma soprattutto per i cittadini ed i pendolari che ogni giorno, da San Giovanni Galermo, devono raggiungere il centro di Catania. Adesso questo nodo diventa prioritario per evitare una gran brutta figura internazionale. Via Girolamo Gravina, Piazza Grande, via San Giovanni Battista sono solo alcune arterie che versano in pessimo stato. Non solo, alle buche va aggiunta anche la questione legata al traffico", spiega Catalano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Senza adeguato servizio d’ordine, forze dell’ordine e campagna di informazione il rischio è quello di avere migliaia di pendolari incolonnati nel traffico con interi quartieri nel caos. "La mia preoccupazione più grande, infatti, sono i ridottissimi tempi di azione nonostante da oltre due mesi in consiglio comunale segnali all’amministrazione di operare celermente. Ogni giorno da San Giovanni Galermo transitano migliaia di vetture provenienti dall' hinterland pedemontano come Gravina, Mascalucia, San Pietro Clarenza e Misterbianco. Da qui la mia proposta di una conferenza di servizi con i comuni interessati e l’Anas per studiare vari piani viari alternativi a quelli previsti nella quotidianità. Modalità e tempistiche in cui inserire aree di posteggio e bus dell’Amt che colleghino il parcheggio scambiatore di San Giovanni Galermo con le fermate della metropolitana di Nesima e San Nullo", conclude il consigliere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Conte firma nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata ordinanza di Musumeci

  • Pronta ordinanza anticovid di Musumeci: coprifuoco dalle ore 23 e scuole superiori chiuse

  • Coronavirus, coprifuoco dalle 23 e limitazione negli spostamenti: ecco la nuova ordinanza di Musumeci

  • Coronavirus, oggi la nuova ordinanza del presidente Musumeci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento