Gite scolastiche e sicurezza stradale, utilizzo pullman: comunicazione alla polizia

Il dicastero dell'Istruzione, ha sensibilizzato i dirigenti scolastici e gli organizzatori di viaggi per studenti a non lasciarsi influenzare nella scelta dell'impresa cui affidare il servizio di trasporto, esclusivamente da valutazioni di natura economica

Traendo spunto da alcuni gravi incidenti che hanno visto coinvolti pullman trasportanti scolaresche, è stato predisposto dalla polizia stradale un progetto di sicurezza stradale che riguarda le gite scolastiche. ln particolare, il dicastero dell'Istruzione, ha sensibilizzato i dirigenti scolastici e gli organizzatori di viaggi per studenti a non lasciarsi influenzare nella scelta dell'impresa cui affidare il servizio di trasporto, esclusivamente da valutazioni di natura economica, ponendo invece attenzione alla regolarità amministrativa dell'impresa, all'idoneità e condotta del conducente, all'efficienza del veicolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

ln considerazione di ciò, i dirigenti scolastici sono stati invitati a dare preventiva comunicazione agli Uffici della Polizia Stradale territorialmente competenti, in ordine alle gite scolastiche che utilizzino pullman, con l'indicazione degli elementi essenziali del viaggio (data e ora di partenza e arrivo, numero studenti, ditta incaricata, targa del mezzo utilizzato, itinerario). La Polizia Stradale potrà effettuare specifici controlli sulla regolarità amministrativa dell'impresa di trasporto, (autorizzazioni all'esercizio dell'attività di noleggio, regolarità con le normative sulla sicurezza sul lavoro, iscrizione al Registro Elettronico Nazionale (REN) del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, regolarità contributiva, etc.), sull'idoneità e condotta del conducente (possesso della patente di guida cat."D", della Carta di Qualificazione del Conducente, regolarità del rapporto di lavoro con l'impresa e, soprattutto, rispetto dei tempi di guida e di riposo giornaliero e settimanale, assoluta non assunzione di bevande alcoliche o sostanze stupefacenti, osservanza dei limiti di velocità e del divieto di uso di telefoni cellulari) e sull'idoneità del veicolo (revisione annuale, usura pneumatici, efficienza complessiva del veicolo).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Acqua: quando berla per dimagrire

  • Via Capo Passero, agguato a un 33enne gambizzato davanti casa

  • Operazione antimafia dei carabinieri, disarticolato il clan “Brunetto”: 46 arresti

  • Ritrovato al Maas lo squalo Mako: denunciato il commerciante

  • Picanello, scoperto deposito per il riciclaggio di auto rubate: 4 arresti

  • Duro colpo ai Brunetto: le dinamiche del clan tra estorsioni, minacce e pestaggi

Torna su
CataniaToday è in caricamento