rotate-mobile
Cronaca

Un giudice catanese tra i membri della Corte che ha emesso mandato di arresto per Putin

La Corte penale internazionale ha emesso un mandato di arresto per il presidente russo Vladimir Putin, accusato di crimini di guerra per la deportazione di migliaia di bambini in Ucraina

La Corte penale internazionale ha emesso un mandato di arresto per il presidente russo Vladimir Putin, accusato di crimini di guerra per la deportazione di migliaia di bambini in Ucraina. "Non c'è bisogno di spiegare dove dovrebbe essere usato questo documento". Ha commentato su Twitter il vice presidente del Consiglio di sicurezza della Russia Dmitry Medvedev, aggiungendo il simbolo della carta igienica.

Tra i giudici della Corte dell’Aia che hanno accusato ufficialmente Putin di crimini di guerra c’è anche un catanese, Rosario Aitala, 55 anni. Ex funzionario di polizia, Aitala insegna diritto internazionale penale all’università Luiss, ma vanta trent’anni di esperienza in diritto, fenomeni criminali, diritti umani e relazioni internazionali. Aitala ha ricoperto diversi incarichi a Milano, Trapani e Roma, dove si è occupato soprattutto di mafia, corruzione e terrorismo internazionale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un giudice catanese tra i membri della Corte che ha emesso mandato di arresto per Putin

CataniaToday è in caricamento