Il ministro della Salute Giulia Grillo visita l'ospedale Cannizzaro di Catania

La visita nell'Ospedale Cannizzaro è stata organizzata nell'ambito di un tour del ministro nelle strutture sanitarie della Sicilia Orientale

"In Sicilia vi sono realtà a macchia di leopardo, come mi aspettavo. Ieri abbiamo visto Paternò, Biancavilla e Bronte: alcune realtà sicuramente sono importanti ma possono migliorare. La Sicilia ha potenzialità secondo me enormi. Dobbiamo sfruttarle, dobbiamo valorizzare e sono convinta che abbiamo ancora molto margine. Io farò tutto il possibile per aiutare la mia terra. I miei giri servono anche a capire meglio le potenzialità, quello che stiamo facendo bene e quello che dovremmo fare meglio. Per i disabili il servizio pubblico sicuramente fa la sua parte per quanto riguarda la riabilitazione, c'è un aspetto che è invece più sociale, a cui io voglio prendere parte tutte le volte che è possibile. E' quello del contesto in generale, del ritorno alla vita di una persona che ha avuto un trauma ed è diventata all'improvviso disabile. Su questo secondo me c'é ancora tanto lavoro da fare".

Lo ha detto, parlando con i cronisti a margine di una sua visita nell'Unitá Spinale dell'ospedale Cannizzaro di Catania il ministro della Salute Giulia Grillo. Nel reparto del Cannizzaro il ministro ha incontrato i due ragazzi torinesi in carrozzina protagonisti del 'Viaggio in Italia', Danilo Ragona e Luca Paiardi e con loro ha partecipato ad un gioco ad ostacoli sedendosi su una sedia a rotelle. "Oggi sono qui al Cannizzaro - ha detto rispondendo alle domande dei cronisti - perché sapevo che c'erano Luca e Danilo, che io seguo già da tempo e sono molto sensibile al tema della disabilità, per cui cerco sempre di dare supporto, anche se loro non hanno bisogno di me, però mi piaceva partecipare alle loro iniziative e particolarmente nella mia città. Questa è stata anche l'occasione per conoscere questa struttura, che non avevo mai visto".

La visita nell'Ospedale Cannizzaro è stata organizzata nell'ambito di un tour del ministro nelle strutture sanitarie della Sicilia Orientale. Tracciando un bilancio, Giulia Grillo ha detto che "una struttura nuovissima come quella di Biancavilla ancora deve un po' prendere il ritmo" e ha aggiunto di "aver fiducia di riuscire a fare i numeri che ci aspettiamo da questa struttura". Il ministro ha parlato dei reparti di Chirurgia Pediatrica e di Oncologia Medica dell'ospedale 'San Vincenzo' di Taormina "che vanno molto bene".

Potrebbe interessarti

  • Cellulari: alcune funzioni segrete

  • Allergia al nichel: sintomi e cibi da evitare

  • Estate: ogni quanto cambiare lenzuola ed asciugamani

  • A contatto con le meduse: cosa fare e cosa non fare

I più letti della settimana

  • Cellulari: alcune funzioni segrete

  • Operazione "Isola Bella", i nomi degli arrestati

  • Droga, ostaggi, pizzo e accordi tra clan: Mazzei sotto scacco

  • Operazione "Hostage", i nomi dei 12 arrestati

  • Arrestato spacciatore: i clienti lo chiamavano “Toretto” da “Fast and Furious”

  • Dentro la classe con gli scooter, due studenti 19enni denunciati

Torna su
CataniaToday è in caricamento