Caso Diciotti, Giuseppe Civati sarà al porto con i manifestanti

"Tra ricatti criminali e persone fermate su un'imbarcazione della Guardia costiera - spiega il leader di 'Possibile'- la situazione ha superato ogni limite"

"Sarò a Catania, questa sera, al molo della Diciotti, perché i porti italiani sono aperti, perché gli italiani sono un popolo aperto, perché dobbiamo chiudere al più presto questa farsa indecorosa, inumana e vigliacca". Lo annuncia Giuseppe Civati, fondatore di Possibile, in un tweet. "Tra ricatti criminali e persone fermate su un'imbarcazione della Guardia costiera - aggiunge Civati - la situazione ha superato ogni limite. Bisogna stare vicino a chi ha subito violenze, da cui scappano, ma anche mostrare vicinanza all'equipaggio della Diciotti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operazione antimafia, 12 “piazze di spaccio” di San Giovanni Galermo nel mirino dei carabinieri

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Blitz dei carabinieri grazie a collaboratore di giustizia: era il nuovo reggente del clan Nizza

  • Disposizioni anticovid, i carabinieri controllano gli spostamenti tra comuni

  • I soldi della droga per le famiglie dei detenuti: parlano i "libri mastri" di Schillaci

Torna su
CataniaToday è in caricamento