menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli arresti della squadra mobile: 8 in manette per reati vari

Arresti della squadra mobile – squadra “Catturandi” per rapina, furto e reati finanziari

Nell’ambito dell’attività volta al rintraccio di soggetti destinatari di provvedimenti restrittivi, la squadra mobile – squadra “Catturandi” ha tratto in arresto:

-  Salvatore Giardinaro, (classe 1982) - pregiudicato, in atto in regime di affidamento in prova, destinatario di ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso in data 19 marzo 2019 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Catania - Ufficio Esecuzione Penale, dovendo espiare la pena di anni 4, mesi 8 e giorni 7 di reclusione per il reato di riciclaggio;

- Vincenzo Saia, (classe 1958) - pregiudicato, in atto agli arresti domiciliari, destinatario di ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso in data 19 marzo 2019 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Catania - Ufficio Esecuzione Penale, dovendo espiare la pena di anni 3 e mesi 1 di reclusione per il reato di furto aggravato;

- Luca Fazzola, (classe 1997) - pregiudicato in atto agli arresti domiciliari, destinatario di ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso in data 22 marzo 2019 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Catania - Ufficio Esecuzione Penale, dovendo espiare la pena di anni 3 di reclusione per il reato di rapina;

- Andrea Rossello, (classe 1998) - pregiudicato in atto agli arresti domiciliari destinatario di ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso in data 22.3.2019 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Catania - Ufficio Esecuzione Penale, dovendo espiare la pena di anni 3 di reclusione per il reato di rapina;

- Giovanni Fabio La Bruna, (classe 1978) - pregiudicato, in atto agli arresti domiciliari, destinatario di ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso in data 18.3.2019 dalla Procura della Repubblica presso Tribunale Ordinario di Catania - Ufficio Esecuzione Penale, dovendo espiare la pena di anni 2 e mesi 8 di reclusione per il reato di rapina aggravata;

- Giuseppe Lo Re, (classe 1970), destinatario di ordine di esecuzione per espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare, emesso in data 21.3.2019 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Catania - Ufficio Esecuzione Penale, dovendo espiare la pena di mesi 8 di reclusione per reati finanziari;

- Rosario Spampinato, (classe 1974) - pregiudicato, destinatario di ordine di esecuzione per espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare, emesso in data 15.3.2019 dalla Procura della Repubblica presso Tribunale Ordinario di Catania - Ufficio Esecuzione Penale, dovendo espiare la pena di mesi 8 di reclusione per violazione della normativa sul diritto d’autore;

- Salvatore Laganà, (classe 1975), destinatario di ordine di esecuzione per espiazione di pena detentiva in regime di detenzione domiciliare, emesso in data 21.3.2019 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Catania - Ufficio Esecuzione Penale, dovendo espiare la pena di mesi 6 di arresto per omesso versamento della cauzione prescritta dalla misura di prevenzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Piante: perchè tenere in casa la Dracaena Fragrans

social

Bonus Tv 2021: come richiederlo ed ottenerlo

Sicurezza

Risparmio di acqua ed energia: consigli e sistemi innovativi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Confcommercio Fipe: "Basta dall'1 febbraio riapriamo"

  • Formazione

    Lavoro: le figure professionali più ricercate dalle aziende

  • Meteo

    Meteo, da una inusuale estate all'inverno in solo 7 giorni

Torna su

Canali

CataniaToday è in caricamento