Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Grammichele

Grammichele, reperti archeologici nascosti in auto: cinque fermi

I pregiudicati nascondevano diversi oggetti di interesse storico- archeologico quali monete di epoca greca, romana e medievale, diverse giare e anfore in terracotta, alcuni pesi di epoca greca, un busto e una testa di bronzo

Proseguono i servizi coordinati a largo raggio predisposti dal Comando provinciale carabinieri di Catania e svolti nel fine settimana a Grammichele dal personale della compagnia di Caltagirone. I militari hanno controllato cinque soggetti, tutti incensurati, deferiti all’Autorità Giudiziaria per ricettazione in concorso.

I militari hanno notato i cinque  alle prime ore del giorno mentre percorrevano la via Einaudi a bordo  di un Ducato e di una Punto. Considerata l’anormalità dell’orario e che il gruppo era stranamente composto da un 72enne, un 63enne, un 58enne, un 32enne ed un 25enne, i Carabinieri hanno controllato i mezzi rinvenendo copioso materiale di provenienza sospetta tra cui alcuni quadri, un gruppo elettrogeno e una motosega, oltre a diversi oggetti di interesse storico- archeologico quali monete di epoca greca, romana e medievale, diverse giare e anfore in terracotta,  alcuni pesi per telaio di epoca greca, un busto e una testa di bronzo.

Sono in corso gli accertamenti volti a stabilire la provenienza del materiale sequestrato. Lo specifico servizio di controllo del territorio sarà ripetuto nei prossimi giorni sia nel circondario di Grammichele sia nei comuni limitrofi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grammichele, reperti archeologici nascosti in auto: cinque fermi

CataniaToday è in caricamento