Gravina: carabiniere fuori servizio evita che auto esploda, sfiorata tragedia

Il carabiniere è riuscito a mettere anche in sicurezza la zona chiudendola al traffico e facendo abbassare le saracinesche dei negozi in prossimità dell'autovettura che andava in fiamme

Questa mattina nella centrale via Vittorio Emanuele a Gravina di Catania si è evitata una tragedia grazie al tempestivo intervento del carabiniere Giovanni Candela che ha domato le fiamme di un auto che rischiava di esplodere in pieno centro.

Il carabiniere ha notato che dal motore dell’autovettura fuoriuscivano alcune fiamme che rischiavano di propagarsi sino al serbatoio del gas. Candela e si è precipitato subito sulla scena, ha recuperato tre estintori tra gli esercenti commerciali del posto e li ha scaricati sull’auto per contenere le fiamme e ritardarne il propagarsi sino all’arrivo dei vigili del fuoco. Il carabiniere Candela, esauriti gli estintori a sua disposizione, per rallentare le fiamme ha utilizzato un sacco contenente del terriccio che aveva appena acquistato per se.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre, nonostante i momenti di tensione, il carabiniere è riuscito a mettere in sicurezza la zona chiudendola al traffico e facendo abbassare le saracinesche dei negozi in prossimità dell’autovettura che andava in fiamme.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Aumento esponenziale dei casi di Coronavirus, Randazzo è zona rossa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento