Gravina, furto di energia elettrica: denunciata proprietaria di un immobile

I Vigili urbani hanno scoperto l'allaccio abusivo durante un servizio di controllo sull'abusivismo edilizio

I Vigili Urbani di Gravina di Catania hanno denunciato all'autorità giudiziaria la proprietaria di un immobile per furto di energia elettrica. A spiegare i dettagli dell'operazione è il comandante della Polizia municipale del Comune etneo Michele Nicosia: "Oggi nel corso di un servizio di controllo sull'abusivismo edilizio la pattuglia giunta sul posto notava strani fili fuoriscire da un'abitazione. Gli agenti in servizio mi hanno tempestivamente avvisato, io ho allertato di conseguenza l'Enel che ha immediatamente mandato una squadra di tecnici".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"I controlli approfonditi del personale Enel - ha continuato - hanno permesso di appurare l'esistenza di allacci abusivi alla rete elettrica che sono prontamente stati rimossi. La proprietaria dell'immobile è stata denunciata all'autorità giudiziaria. Le indagini di questo Comando in ogni caso vanno avanti al fine di verificare che non ci siano altri allacci abusivi. La Polizia Municipale - ha concluso Nicosia - sta lavorando con il coordinamento dell'amministrazione comunale guidata dal sindaco avv. Massimiliano Giammusso sul fronte della lotta all'abusivismo in tutte le sue forme: da quello commerciale a quello edilizio". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci: "In Sicilia 4 zone rosse, dobbiamo evitarne altre"

  • Lungomare, uomo colto da infarto si accascia e muore

  • Coronavirus, impennata dei contagi in Sicilia (+578) e 10 morti: a Catania 154 nuovi casi

  • Gestivano piazze di spaccio e furti di carburante nel Catanese, 11 arresti

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di prodotti sostitutivi: indagati due medici

  • Arrestato anche il secondo rapinatore della gioielleria di via Umberto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CataniaToday è in caricamento