Gravina, riceve bigliettini intimidatori perchè custodisce cani abbandonati

Attivista di Libera e animalista. Elisa si batte giornalmente contro il fenomeno del randagismo. Ha trovato, però, una scritta intimidatoria sui muri della propria casa. Subito manifestazione di solidarietà da parte dell'associazione

"Leva i cani allora li avveleniamo tutti". Questo il bigliettino anonimo intimidatorio ritrovato sui muri della dimora di Ellisa, attivista di Libera Gravina e animalista.

Si batte contro il fenomeno del randagismo quotidianamente. Senza alcun aiuto pubblico, nè tantomeno del comune, Elisa si occupa di custodire cuccioli di cane abbandonati. Baluardo contro il fenomeno del randagismo, dilagante sul territorio etneo, questo è il ringraziamento per il suo sforzo del tutto volontario e “di tasca propria”.

L' associazione Libera lancia un appello: "Ci domandiamo chi sia la bestia! Sosteniamo Elisa. Mandateci la vostra mail di sostegno all'indirizzo liberagravinagmail.com oppure sostenete Elisa direttamente sul sito di liberagravina: liberagravina.wordpress.com LiberaGravina dal randagismo e dai nemici degli animali. Noi sosteniamo Elisa, aiutateci anche voi"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: la Sicilia diventa zona gialla

  • Maltempo, danni ad abitazioni nella zona sud di Catania

  • Coronavirus, morto un giovane di 29 anni: era il figlio di un cancelliere del Tribunale

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: ecco cosa cambia in Sicilia

  • Coronavirus, bimba di 5 anni ricoverata in rianimazione a Catania

  • Tromba d'aria su Catania: danni ad abitazioni, alberi caduti e contatori saltati

Torna su
CataniaToday è in caricamento