Gravina, grande festa con la Befana "volante"

L'impianto scenico è stato realizzato e messo in opera grazie al fondamentale supporto dei Vigili del fuoco di Catania

La fine delle festività natalizie a Gravina di Catania ha avuto un epilogo scenografico e spettacolare grazie alle iniziative messe in campo dalle assciazioni attive nel comune etneo e patrocinate dall'amministrazione comunale guidata dal sindaco Massimiliano Giammusso. Protagonista della manifestazione è stata la Befana Ernesta, che con la sua discesa dall'alto ha lasciato stupefatti i tanti cittadini intervenuti. L'evento è stato organizzato dall'associazione volontari Gravina in Loco con il contributo e il coinvolgimento dei commercianti del centro cittadino. "L'impianto scenico è stato realizzato e messo in opera grazie al fondamentale supporto dei Vigili del fuoco di Catania - hanno commentato Barbara Pennisi e Sonia Di Stefano - li ringraziamo perché hanno gentilmente accolto la nostra richiesta dando vita a uno spettacolo stupefacente. Ringraziamo ancora il Comune per aver patrocinato l'iniziativa e le altre realtà associative che hanno contribuito attivamente nella realizzazione delle attività di intrattenimento". Hanno partecipato infatti anche l'associazione di volontariato quartiere San Paolo, l'Asd Junior Catania e la onlus "Regala un sorriso". Dopo la discesa della Befana (impersonata da un vigile del fuoco) e la distribuzione di dolciumi ai bambini, la serata si è conclusa con il suggestivo falò della Befana fantoccio al centro della piazza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione a Librino, ladri piazzano bomba davanti a un tabacchi: un morto

  • Assalto in banca con escavatore a Trecastagni: si cercano i ladri in fuga

  • "Cattivo Tenente", i nomi degli arrestati

  • Ragazze picchiano le compagne di scuola e diffondono il video sui social

  • Beccati a lavorare e confezionare 180 chilogrammi di marijuana, arrestati

  • Squadra mobile smantella piazza di spaccio a San Giovanni Galermo

Torna su
CataniaToday è in caricamento